FW1617

campagna-fw1617-gelo

Alcune culture sono rimaste fedeli alla semplicità, ai tagli essenziali. In molti paesi Africani, Arabi, Asiatici, burnus, caftano, djellabah, kimono o varianti di questi sono indossati nella vita di tutti i giorni o in occasioni speciali. La semplicità dei loro tagli distoglie l’attenzione dalla forma alla materia. È il tessuto che decide se il capo è da indossare con disinvoltura all’interno o al di fuori, e se avvolge la silhouette o la rivela. Ma qualunque sia la sembianza del tessuto conservano la loro dignità e nobiltà, perché evocano le origini dell’abbigliamento e sono antiche quanto la civiltà stessa.

kiwoods1

Certain cultures have remained faithful to simple, essential cuts. In many African, Arabic and Asian countries, burnous, caftan, djellabah, kimono or variants of these are worn in everyday life or on special occasions. If their shapes are minimal, they take on inifinite appearances depending on fabric, colour, pattern or embroidery. The simplicity of their cut diverts the focus from shape to material. It is the fabric that decides whether the garment is to be worn casually inside or splendidly outside, and whether it engulfs the silhouette or reveals it. But whatever the feature of the fabric retain their dignity and nobility, because they evoke the origins of clothing and are as ancient as civilisation itself.

 

Annunci
Blog su WordPress.com.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: